Il tradimento: che lo sappiate o no ci siete passate tutte.

Secondo la Treccani un tradimento è

L’atto e il fatto di venire meno a un dovere o a un impegno morale o giuridico di fedeltà e di lealtà

Parole asettiche che paragonano un sentimento a una firma mal posta in un atto notarile. Ma che cavolo ne sa la Treccani di cosa voglia dire essere traditi? Di quell’esatto momento in cui il vostro cuore si sbriciola e va in polvere, che non potete nemmeno raccogliere i frammenti per ricomporli, perchè il primo colpo di vento ha sparso quelle ceneri come il cadavere di quello che una volta era il vostro amore.

Ecco questo è il tradimento. E pensare che da ragazzini non ci siamo mai fatti problemi a tradire, a saltare da un treno all’altro come se nulla fosse. E ora a 40 e passa anni quel treno vi si è schiantato in faccia. Magari gli avete beccato i msg scambiati con un’altra. O l’avete proprio beccato con un’altra. O magari la vostra amica vi ha girato lo screenshot di Tinder con la foto del vostro lui(o gli dite che LA VOSTRA AMICA l’ha beccato in tinder…e non voi… perchè se no sarebbe 1-1 palla al centro!).  O insomma come cavolo l’avete saputo non importa, fatto sta che avete un bel palco di corna che manco il papà di Bambi.
A quel punto la cosa che mi stupisce sempre è che l’altra diventa LA TROIA, mentre voi vi riprendereste L’INQUALIFICABILE senza battere ciglio. Ok l’inkazzatura, il kazziatone e magari quattro schiaffi in pubblico, ma diciamolo. Ve lo riprendereste. Ma no dai sul serio? Eh si sul serio.
Razionalmente seduti dall’altra parte del tavolo nessuno si riprenderebbe uno stronzo del genere. In pratica gli trovate mille giustificazioni(in sequenza: alcool, debolezza di un attimo, droga, una svista…a me paiono di più AGGRAVANTI che ATTENUANTI alla causa signor giudice, ma veda lei…) e alla fine “piccolo uomo non andare via”. E di solito non se ne va. Dimostrando di non avere manco il coraggio delle proprie azioni. E resta. E LA TROIA diventa parte di una famiglia allargata di cui voi non sapete nulla(o meglio VOLETE non sapere nulla), ma è li. Perchè quando mai succede che un uomo opta per una scelta che non sia una situazione di comodo? Quindi tra A e B sceglie A+B.
Quindi care donne la scelta di IN o OUT sta solo a voi. Perchè una volta che il tradimento è stato scoperto potete decidere di essere parte del problema o parte della soluzione.

La parte del problema è che se dovete starci insieme, riprendervelo, e martellargli le palle a vita per sta cosa, beh lasciate perdere. Perchè vi ritradirà perchè siete diventate un peso e monotematiche sull’argomento. Quindi ok la cazziata iniziale, disfate il mondo fate scenate, ma poi anche basta. O la cosa viene DIMENTICATA(che non è fare finta di nulla) o lasciate perdere.

La parte della soluzione è capire il perchè  questo è accaduto e se si può ripetere. Io sono dell’idea che il lupo perde il pelo… e se uno la fa una volta una cosa la rifarà. Se non siete dello stesso avviso cercate di lavorare su di voi, oltre che sulla coppia e cercate di capirvi tutti un pò meglio. Ho visto coppie tornare insieme dopo tradimenti e amarsi più di prima, forse dando una nuova scossa a una storia di tanti anni che stava prendendo oramai la via della routine e del rapporto scontato.

Se siete ancora più fortunate non lo scoprirete mai che siete state tradite. Beata ignoranza. E magari i sensi di colpa dello STRONZO, vi regaleranno più attenzioni, più dolcezza e forse tutto sommato si accorgerà di quanto vi ama.

E per favore, se siete voi però a tradire non adducete scuse. Perchè la cosa è vera in entrambi i sensi. Con la differenza che di solito se la donna tradisce poi se ne va. Ma se vi sgamano, vi prego dimostratevi come vorreste che facessero con voi: alzate le mani. Recitate il mea culpa. Perchè essere tradite sappiamo quanto è brutto. Non saltate la barricata. Si può cedere a un colpo di testa. Ma capite la differenza tra amore e cotta e cercate di non fare danni se pensate che il vostro rapporto ne valga la pena. Cercate di chiarirvi il perchè avete preso una sbandata e lavorateci. Che non vuol dire rinunciateci. Ma siatene convinte. Per non tornare indieto. Per non pentirvi. Perchè niente è peggio che perdere una storia d’amore per un colpo di testa

 


Categories: blog