Tell me why I don't like monday. Come affrontare la vita con un colpo di... reni.

Il protagonista della tanto discussa canzone dei The Boomtown Rats tratta da una storia vera  alla fine fa una strage.
Ma voi siete mai chiesti perchè si odia cosi tanto il lunedì e si ama il capodanno? Alla fine entrambi sono un nuovo inizio.

Uno verso il certo e l’altro verso l’incerto. O almeno cosi crediamo.

In una certa proporzione l’incerto ci piace. Ma solo se sappiamo ricondurlo agli stessi schemi. Quindi lunedi lo odiamo perchè ci rende chiaro il nostro loop, che invece spalmato in un anno non ci sembra cosi routinario.

Cerchiamo di ricondurre tutto a uno schema, a un pattern per sentirci più tranquilli nella nostra zona di confort, ma poi ci annoiamo e vorremmo che non fosse tutto così prevedibile.

E sta per finire un altro weekend… se ne va coi gol in tele il weekend cantavano cosi gli 883 non so più quanti decenni fa. Aspettiamo con l’ansia di un bambino Natale il weekend e poi lo passiamo sdraiati sul divano. Lamentandoci che domani è già lunedi.

Secondo statistiche il lunedi è veramente una giornataccia: aumenta il rischio di infarto, il peso e la pressione sanguigna. Secondo un sondaggio americano, il 37% dei curriculum è spedito di martedì dopo aver trascorso un lunedì pessimo, si prova il martedì a cambiare le cose. Perchè siamo sinceri. Se siete cosi frustrati dal lunedì è perchè c’è qualcosa di base che non vi piace della vostra routine. Il lavoro probabilmene è uno dei vostri principali problemi. Se non vi piace quello che fate, non è un problema del lunedì.

E per fare dei cambiamenti bisogna essere fortemente motivati. O completamente disperati. Sperando che non arriviate mai alla seconda opzione, sta a voi trovare la motivazione giusta per muovervi in una differente direzione.  Riponete le stesse premesse e le stesse speranze che vi fanno iniziare il capodanno con una festa, con l’idea che l’anno che viene sia migliore. Fatelo anche per il lunedi. Rendetelo un nuovo inizio per un buon proposito.

Avere il coraggio di cambiare, come suggerivo nell’articolo precedente, non è una cosa per tutti e la maggior parte della gente rimane bloccata nel loop della propria routine. Ma se fare scelte e decidere il momento è un tema nella medicina cinese di Fegato e colicisti, questa volta è tutta colpa del rene!

Lo Zhi è l’emozione (Shen) propria del rene. Fornisce la spinta per mettere in azione il nostro processo decisionale.

Quando abbiamo vitalità, buona energia dei reni, ci avviciniamo alle decisioni con entusiasmo. La forza di volontà si riflette nella nostra determinazione e motivazione.

Quando la nostra energia renale è debole, evitiamo di mettere in atto le cose o lo facciamo con scarso impulso, con paura, poca iniziativa, siamo facilmente scoraggiati da qualsiasi battuta d’arresto, abbandoniamo o cambiamo il nostro obiettivo.

Il rene è elemento di Acqua, e nella filosofia cinese l’acqua rappresenta la memoria . Pertanto Zhi ha anche un aspetto fontdamentale nella memoria a lungo termine.Il Rene Jing nutre il cervello. Questo è il motivo per cui, quando l’energia del rene invecchia e si deteriora, la memoria è una delle cose che peggiora.

La relazione tra Rene e Cuore, Zhi e Shen, è molto importante nell’equilibrio della persona. Se la mente è chiara riguardo ai suoi obiettivi ma non ha abbastanza forza di volontà, la persona non affronta il cambiamento. Se invece ha una forte volontà ma la mente è confusa, la persona avrà una pericolosa impulsività che lo porterà a fare scelte a caso.

Non sottovalutate mai i motivi per cui non vi sentiti abbastanza motivati a cambiare una situazione che non vi sta bene. Rinforzate i vostri reni, sarete più determinati nelle vostre scelte. E i lunedi saranno solo un nuovo giorno per essere quello che volete.

 

 


Categories: blog