taping elastico®

Operatore Taping Elastico®: postura performances salute

Pubblicato il Pubblicato in certificazioni

Questo week end ho partecipato al corso da Operatore Taping Elastico. Un corso a cui tenevo partecipare da molto tempo e tenuto veramente con grande maestria dai docenti di ATS.

Spesso mi e’ capitato di ricorrere a questo efficace strumento per migliorare tensioni muscolari che non riuscivo a risolvere con le classiche cure di riposo, ghiaccio/caldo, arnica e fanghi. Cosi’ visto che molte delle persone che ho a lezione lamentano dolori muscolari dettati da erronee posture, ho deciso di seguire questo corso che mi ha veramente entusiasmato.

Premetto che non e’ un corso facile per chi come me non arriva da studi come Scienze motorie e fisioterapia. Ma l’esperienza, gli studi personali e operare nel settore mi hanno aiutato a non “perdermi” nel mare di termini per identificare muscoli, tendini, ossa ecc ecc.

Quindi eccomi qui! Pronta a attaccarvi scotch per migliorare la vostra postura, per sciogliere tensioni, drenare e facilitare la mobilita’! 🙂

Cosa è e come funziona il taping?

Il taping nasce da gli studi di un chiropratico giapponese Kenzo Kase  a inizio degli anni 70 ma arriva in europa solo dopo gli anni 90. Ora e’ quasi diventato una “moda” visto che famosissimi atleti ne fanno bella mostra durante le performance sportive.

Partiamo dal fatto che il taping è una tecnica non invasiva e non farmacologica (il tape non contiene principi attivi o sostanze analgesiche) che, attraverso l’applicazione di un nastro adesivo ed elastico con particolari caratteristiche meccano elastiche, offre una stimolazione meccanica in grado di creare spazio nei tessuti, favorire il metabolismo cellulare, attivare le naturali capacità di guarigione del corpo e normalizzare la propriocezione neuromuscolare.
Si basa quindi sull’applicazione di questi cerotti elastici che seguono la lunghezza del muscolo e del tendine per supportarne e proteggerne il movimento. Tramite l’azione compressiva favoriscono il riassorbimento di piccoli edemi (facilitando il drenaggio linfatico) o di infiammazioni. Inoltre salvaguardano articolazioni quali ginocchio, caviglia e spalla.

Il kinesio-tape è comunemente usato per:

  • Ridurre il dolore
  • Drenare il gonfiore
  • Migliorare la postura
  • Migliorare la funzionalità
  • Facilitare un precoce ritorno all’attività o lo sport
  • Migliorare la performance sportiva

Alcuni studi attendibili dimostrano inoltre che:

  • Aumenta potenza e forza nel recupero di infortuni muscolari
  • Migliora il dolore, l’arco di movimento e la funzionalità
  • Alza la soglia anaerobica del muscolo durante un esercizio di resistenza

Perche’ cosi’ tanti colori?

Il colore è più una questione di preferenze che di funzionalità. Gli elastici sono TUTTI UGUALI. Però se uno è esperto di cromoterapia saprà l’effetto del colore a contatto della nostra pelle. Quindi in caso di contratture e mal di schiena, ad esempio, il rosso aumenta l’afflusso di sangue ed il calore; l’azzurro, invece, richiama una condizione di raffreddamento, utile per alleviare infiammazioni, dolori e gonfiori; il beige, un colore “neutro”, permette appunto di neutralizzare il dolore, mentre il nero aiuta il recupero e trofismo muscolare.

Controindicazioni?

Nessuna a meno che non siate allergici alla colla contenuta nel tape. Ma alla peggio il sistema e’ poco efficace se applicato male, ma di sicuro non nocivo.